Mattia Bianucci Trainer: CORSA LUNGA SVELTA: Mezza Maratona D'Autunno

Aiutami a far crescere il sito con una piccola donazione. Grazie! ;)


"AIUTAMI A FAR CRESCERE IL SITO CON UNA PICCOLA DONAZIONE. GRAZIE! ;)"

domenica 8 ottobre 2017

CORSA LUNGA SVELTA: Mezza Maratona D'Autunno

Buonasera a tutti i miei lettori!


Sarò rapido e conciso in quanto a quest'ora la stanchezza si fa un pò sentire :D 
Per quest'anno non avevo nessuna intenzione di inserire una mezza maratona nel mio programma agonistico, composto principalmente da gare brevi, raramente oltre i 6 km, e se stamattina mi sono presentato sulla linea di partenza della Mezza Maratona D'Autunno, è stato solo per onorare i colori della mia squadra, l'Atletica Novese e la sua gara più importante della stagione.

Giungo sotto il gonfiabile di partenza dello Stadio Girardengo con due lavori di preparazione sulla lunga distanza svolti, rispettivamente: il 24 settembre al Trail del Moscato in tecnica Nordic Walking Sportivo e la domenica successiva, 1° ottobre, con un'ora e mezza in tecnica Nordic Running; in entrambi i casi su tracciati trail, e con questo termine non mi riferisco al trail running in senso stretto, bensì a percorsi dal fondo sterrato/erboso. Quindi, tradotto, specificità zero in proiezione mezza.

Era davvero da molto tempo che non correvo una distanza lunga completamente su fondo asfaltato e devo dire di averne risentito parecchio; stamattina le condizioni climatiche erano praticamente perfette, fin troppo caldo per il periodo, mi permetterei di aggiungere, ma nulla di così condizionante.
La mia intenzione era di utilizzare la gara come lungo svelto e ci sono riuscito abbastanza bene.
Ho cercato di mantenere un ritmo costante intorno ai 4' o di poco sotto e così è stato; di certo devo ammettere che allo stato attuale, non sono muscolarmente pronto per stare tanti km su strada.

Quest'anno ho scoperto ulteriormente gli enormi benefici/vantaggi che derivano dallo sbilanciare i chilometraggi di qualsiasi attività podistica su percorsi off-road, sia a livello di prevenzione "muscolo-scheletrica-tendinea", soprattutto su tracciati con molta erba,  che di stimolo psicologico (allenarsi più a contatto con la natura). Incursioni su strada, sia in allenamento che in gara, non dovrebbero superare i 7 km a mio personale parere.
Fatto tutto questo preambolo, la mia corsa di stamattina non è stata di certo priva di qualche sbavatura, vedasi le tre "soste al passo" per disagi muscolari... e poi, non so voi, a me bruciavano i piedi su quelle strade! Nonostante ciò, riesco a concludere con un tempo praticamente fotocopia di quello dell'anno scorso in 1h:24':49" che non è affatto malvagio, se consideriamo che è un prodotto di allenamenti di Nordic Walking Sportivo.

C'è margine per tirare giù parecchi minuti al tempo, sicuramente sotto l'ora e venti se "gareggiata", ma devo ammettere che la corsa lunga su strada non mi attira più tanto e inizio a considerarla piuttosto monotona. Chiudo con una nota di merito alla mia squadra che ha organizzato la manifestazione in maniera veramente impeccabile da molteplici punti di vista.

E per ora è tutto!

Buon inizio di settimana! Se il post vi è piaciuto condividetelo e se avete curiosità scrivetemi o passate a trovarmi sulla mia pagina FB MY OWN WORKOUT


Nessun commento: