Mattia Bianucci Trainer: Reggio Emilia - CAMPIONATO ITALIANO di MARATONA: Considerazioni tecniche + il concetto di Negative Split

Aiutami a far crescere il sito con una piccola donazione. Grazie! ;)


"AIUTAMI A FAR CRESCERE IL SITO CON UNA PICCOLA DONAZIONE. GRAZIE! ;)"

lunedì 14 dicembre 2020

Reggio Emilia - CAMPIONATO ITALIANO di MARATONA: Considerazioni tecniche + il concetto di Negative Split



In questo video su richiesta, vado a rispondere alla domanda dell'amico Stefano, ovvero: "Cosa si intende per Negative Split?".
Ieri mattina - dopo i nostri allenamenti, io e Stefano abbiamo avuto modo, tramite una nota piattaforma online, di analizzare e scambiarci opinioni in tempo reale, osservando alcuni passaggi  - o se preferite parziali, di alcuni atleti di nostro interesse. Bene, quello che abbiamo potuto osservare è stata la tendenza a partire di slancio, per poi andare a perdere decine di secondi da giro a giro - o, in questo caso, da "boa a boa".

Questa interpretazione errata della distribuzione/giudizio del passo in gara, prende il nome di "Positive Split", ovvero partire forte per finire sempre più piano. Tale strategia va contro gli interessi stessi del maratoneta, in quanto invece di "operare" su un'efficiente potenza lipidica (capacità di utilizzare scorte molto abbondanti di grassi), si ritrova a bruciare glicogeno intramuscolare nei primi chilometri di gara, pagandola inevitabilmente negli ultimi 10km di gara - in questo caso, l'ultimo "giro di boa".

Quindi quale sarebbe la corretta interpretazione/strategia? Dal mio punto di vista, la risposta si chiama appunto "Negativa Split" o progressione graduale - e in questo video vi presento un approfondimento esauriente sul tema!

Buona Visione! :)

ALLENATORE RUNNING E PERSONAL TRAINER
Per Programmi e Tariffe contattatemi su: www.facebook.com/mattiabianuccitrainer

Nessun commento: