Mattia Bianucci Trainer: Il fresco autunno di Cassano Spinola: StraCassano 2017

Aiutami a far crescere il sito con una piccola donazione. Grazie! ;)


"AIUTAMI A FAR CRESCERE IL SITO CON UNA PICCOLA DONAZIONE. GRAZIE! ;)"

sabato 16 settembre 2017

Il fresco autunno di Cassano Spinola: StraCassano 2017

Buongiorno cari amici lettori!

Per la giornata di ieri, originariamente sul menu figurava un CV da 5000 m, ma la gara di Cassano Spinola, coi suoi 4,7 km complessivi, cadeva proprio a fagiolo, come si suol dire... e allora via! Si va! Ennesima gara serale e ancora una volta prima assoluta, in quanto non avevo mai corso la StraCassano precendentemente!

Cielo plumbeo, 14 C° e pioggerella sono le condizioni climatiche che ci hanno accompagnato prima, durante e dopo la gara; un centinaio gli atleti presenti sulla linea di partenza.. non male considerato il meteo; avverso direbbero i più, ma ideale per chi scrive. Come accennavo poco fa, 4,7 i km totali da percorrere nella formula a circuito di tre giri, da circa 1,5 km ciascuno.

Bello, veramente bello; una sorta di mini collinare da correre nel cuore del paese in un frenetico susseguirsi di curve e controcurve, tornanti in salita e discesa, continui mangia e bevi più o meno lunghi e più o meno pronunciati. Una gara che enfatizzava equamente caratteristiche di forza resistente e velocità, comunque non esente da qualche difetto: primo tra tutti la scarsissima illuminazione stradale, a cui se aggiungiamo le condizioni bagnate dell'asfalto, ha reso alcuni tratti di gara abbastanza azzardati, soprattutto sulla discesa appena dopo il primo lungo strappo di salita: svoltare a destra era come immettersi in un tunnel completamente buio, ma fortunatamente non più lungo di un'ottantina di metri. Qui si procedeva "a muzzo", per la serie "speriamo che non ci siano buche per la strada"  XD

Essendo quasi del tutto buio, ovviamente era difficilissimo scorgere la segnaletica a terra. Ora, io non so se qualcuno si sia trovato davanti a qualche cancello di abitazione, ma arrivati al culmine della seconda salitella su pavè, è stato quasi necessario fare testa o croce in corsa per capire dove andare!! XD A questo proposito ringrazio il compagno di squadra Davide Bulich per avermi mostrato gran parte del circuito in fase di riscaldamento.

E infine, l'ultimo neo è stata la presenza di una discesa da 80 m a rotta di collo con repentina curva a destra in rapida successione su cui rilanciare l'azione: una vera e propria rampa stracciagambe col solo scopo di spezzare, anzi direi proprio frenare il ritmo agli atleti in grande stile! Evitabile per i miei personalissimi gusti. E' stato necessario approcciarla con una tecnica a zig zag a falcate ridottissime tipica dei trail runners.... roba alla Kilian Jornet su sentiero montano per intenderci! XD XD

Ad ogni modo il mio voto complessivo è molto alto in quanto si tratta di una gara ad altissima adrenalina e molto divertente da correre! Basterebbe già solo illuminare di più il tracciato per migliorare parecchio la faccenda! La StraCassano ha potenzialità per giocarsela con la StraPozzolo in termini di qualità ;) Comunque 8.
"Imponendomi" di correre la gara come allenamento di corto veloce, concludo la mia prova in 18':23" con una condotta che mi soddisfa completamente. Senza spingere e con molte energie in serbatoio alla fine chiudo in quinta posizione assoluta e primo nella mia categoria! Che dire? Una bel regalo di compleanno che aggiunto al podio del 5000 in 2 corso a Novi mercoledi, completa una bella settimana assai prolifica! ;)

L'Atletica Novese fa incetta di piazzamenti senza se e senza ma... per i dettagli a riguardo vi rimando ad Atletica Novese e BioCorrendo.
Vi saluto con la galleria fotografica. Abbiamo cercato di salvare il salvabile ma con pioggia e oscurità non è stato possibile rendere più di tanto..

A presto!










































Nessun commento: